Adottare un bambino a distanza con Aleimar

Argomenti dell'articolo

L’adozione a distanza è un argomento che molte volte non viene approfondito per diverse ragioni. Tuttavia in questo utile articolo vogliamo soffermarci sull’importanza di adottare un bambino a distanza e quali benefici i bambini “sfortunati” possono trarre da queste piccole donazioni. Facciamo dunque, un po’ di chiarezza al riguardo.

L’adozione a distanza è un modo semplice, per aiutare un bambino, rimasto orfano o senza una mamma. Nascere in un paese in via di sviluppo significa non avere prospettive e né un futuro gioioso. Le bambine in particolar modo vivono in condizioni davvero svantaggiate: è stato appurato che 65 milioni di bambine non vanno a scuola.

Per noi la parola STUDIARE significa andare a scuola, per i bimbi poveri dietro a tale termine si cela un qualcosa di molto più profondo.

Decidendo di adottare a distanza, si permetterà non solo al bambino, ma all’intera comunità di sperare in un futuro migliore. Un semplice e piccolo gesto potrà garantire ad ogni persona povera cibo, acqua, nuovi vestiti, istruzione e salute.

Tantissimi sono i Paesi, dove la povertà regna sovrana. Milioni di persone non hanno praticamente nulla. Tantissimi i bambini che per cause di malattie, ancora ignote, muoiono a soli pochi anni di vita. Una situazione davvero deplorevole, che va evidenziata e che non può più restare nell’anonimato.

Ma adottare a distanza non significa soltanto fornirgli tutto ciò di cui ha bisogno, ma vuol dire anche creare un legame davvero speciale con il pargolo. Leggendo le sue lettere, le sue foto aggiornate, ricevendo report sulle varie attività che svolge grazie al contributo che ognuno sentirà di donare all’associazione, può fare la differenza.

Grazie al proprio contributo dunque, si potranno aiutare diversi Paesi poveri. Grazie ad ognuno si potrà:

  • migliorare l’accesso alle cure mediche
  • sostenere le donne contro maltrattamenti e discriminazioni incoraggiandole a raccontare nonché condividere le proprie esperienze vissute
  • fornire libri, borse di scuole, tutto il materiale didattico di cui un bambino ha bisogno per l’istruzione

Insomma basta davvero poco per migliorare la vita di un pargoletto.

Diverse sono le associazioni a cui si può aderire, ma non tutte sono serie e oneste. Scegliere a chi affidarsi per il sostegno a distanza richiede impegno e soprattutto molta attenzione. Pertanto, prima di decidere a chi rivolgersi, è fondamentale analizzare il sito ufficiale dell’associazione in questione, verificare quali riconoscimenti abbia ottenuto, ascoltare le testimonianze, valutare il costo per l’adozione a distanza. In quest’ultimo caso infatti, il costo da un’associazione ad un’altra può variare a seconda del progetto e degli obiettivi da raggiungere.

Per essere sicuri che il proprio contributo vada a buon fine, adottare un bambino a distanza con Aleimar può rivelarsi una soluzione davvero ottimale: si offre ad un bimbo una chance per un futuro migliore!

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn