Idrolato o acqua profumata

Eccomi qui a parlarvi di un prodotto cosmetico che io adoro e che penso debba assolutamente entrare a far parte della routine di bellezza di ogni donna! Di facile e veloce utilizzo, anche per le più pigre come me, che non amano prodotti dai lunghi procedimenti.

L’ IDROLATO O ACQUA PROFUMATA

Vediamo in pochi semplici passaggi come nasce:

  • ottenuto tramite distillazione di fiori, foglie o fusti, quindi di una fonte vegetale
  • si porta a ebollizione l’acqua con la fonte vegetale
  • le cellule della fonte si rompono in tante goccioline di olio essenziale che evaporano col vapore acqueo
  • il vapore viene raccolto e condensato per tornare liquido.
  • il liquido viene separato in FASE OLEOSA ( olio essenziale) e FASE ACQUOSA (idrolato)

Quest’ultima è la nostra acqua profumata: prodotto quindi a base acquosa in cui parte delle sostanze della fonte vegetale si sono trasferite.

Un altro metodo più moderno prevede l’aggiunta, in acqua distillata, di goccioline di olio essenziale, precedentemente estratto.

Alla fine il risultato sarà un tonico, con proprietà similari all’olio essenziale di appartenenza, da utilizzare per il viso o per il corpo, assai delicato e adatto a tutti i tipi di pelle

Date le innumerevoli varietà e proprietà delle essenze, avremo di conseguenza idrolati adatti a svariate esigenze. Vediamo i più noti:

PELLE GRASSA E IMPURA: idrolato di lavanda , limone, amamelide o melissa. Aiutano a riequilibrare la produzione eccessiva di sebo ed hanno un effetto astringente e purificante

PELLE ARROSSATA, CON COUPEROSE, O SCREPOLATA: idrolato di rosa, camomilla o fiori d’arancio. Contribuiscono a lenire, calmare e sfiammare la pelle sensibile. Molto efficaci se utilizzate come impacco.

PELLE SPENTA, STANCA, MATURA: idrolato di rosmarino, salvia o rosa. Tonificano e hanno un effetto rinvigorente e stimolante. Amamelide o hamamelis per decongestionare il gonfiore degli occhi.

L’utilizzo più semplice e che io preferisco è quello post pulizia del viso con il latte detergente. Applico l’idrolato su un dischetto di cotone e lo tampono semplicemente sulla pelle.
Messo in un contenitore col vaporizzatore, può essere spruzzato su tutto il corpo dopo la doccia per un effetto rinfrescante e rinvigorente.

Minimo sforzo e coccola assicurata!

Per chi vuole approfondire: my-personaltrainer.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.