Now Reading
Quali sono i cibi basici? Ecco la lista dei cibi alcalini

Quali sono i cibi basici? Ecco la lista dei cibi alcalini

Si parla spesso di cibi basici e acidi, anche io, qui su Green Magazine, ho trattato più volte l’argomento.

Questa volta però voglio concentrarmi solo sui cibi basici o alcalini, più semplicemente quei cibi che hanno una reazione alcalinizzante nel nostro corpo.

In base a ciò che mangiamo, il nostro corpo sarà più o meno acido. Alcuni cibi, come latticini e carne provocano acidità. Questa acidità a lungo andare può compromettere la nostra salute causando problemi più o meno gravi.

Per questo motivo è opportuno concentrare la nostra alimentazione su alimenti “buoni” per la nostra salute e diminuire gli alimenti acidi.

Ci tengo a precisare però, che per alimenti acidi non intendo quegli alimenti dal gusto acido, come limone o pomodoro, ma quegli alimenti che provocano acidità al nostro corpo, alterandone il ph naturale.

L’alimentazione è parte fondamentale nella nostra vita. Siamo quello che mangiamo, non c’è nulla di più vero.

Il nostro organismo per lavorare al meglio ha bisogno di tutti gli elementi, carboidrati, proteine, fibre, grassi e sali minetali. Tutti sono estremamente necessari per far funzionare questa meravigliosa macchina è che il nostro corpo.

Quali sono i cibi basici?

Ecco la lista dei cibi basici.

Le verdure sono al primo posto tra gli alimenti alcalinizzanti, soprattutto se consumate crude. Un esempio tra tutti gli spinaci.

Tra le verdure alcalinizzanti inoltre è importante consumare sedano, carote, cetrioli, germogli di fagioli, ravanelli, lattuga, cavolini di bruxelles e funghi

Inoltre patate, frutta fresca come melone, anguria, limone, uva spina, mango, papaya, maracuja, ananas, cedrio, kiwi, clementine, mandarino, mandarancio, mapo e pompelmo, mele, ribes, ciliegie, cocco, mirtillo, fragole, bacche di goji, amarene, lamponi, mirtilli, albicocche, fichi, nespole, pere, avocado, banane, cachi e more.

Per la frutta secca invece, preferire mandorle, fichi, noci, uvetta e datteri.

Tra le spezie alcaline invece, prezzemolo, aglio, sale dell’Hilamaya, zenzero, peperoncino, rosmarino, salvia, curry, cumino e semi di finocchio, curcuma, erba cipollina, paprika, basilico e coriandolo.

E ora parliamo dei cereali. Come potrai vedere dalla lista che ti mostro tra poco, sono pochissimi i cerali che hanno una reazione alcalinizzante all’interno del nostro organismo. I cereali alcalini sono, quinoa, amaranto e miglio.

Per quanto riguarda i legumi, anche qui il discorso è molto simile a quello dei cereali, pochi sono i legumi alcalinizzanti, infatti, solo soia e fagioli azuki sono permessi in una dieta alcalina.

E ora parliamo delle bevande alcaline. Putroppo le bevande più comuni come il latte vaccino, il caffè e alcuni tipi di thè non sono per nulla alcalinizzanti.

See Also

Per seguire una dieta basico-alcalina ti consiglio quindi di assumere erba di grano, estratti di frutta e verdura, orzo, succo di carota, thè verde, zenzero, ginseng, kefir di acqua, latte di mandorla, latte di soia, succo di barbabietola e miso.

Come avrai sicuramente notato, nelle liste che ti ho elencato qui sopra non ci sono proteine animali. Le uniche proteine “concesse” sono quelle del tofu e del tempeh.

Leggermente acidificanti invece, yogurt, formaggio di capra e uova.

Ora non ti resta che provare ad assumere in maggior percentuale questi alimenti e noterai fin a subito un grande cambiamento.

I dati qui sopra roportati sono frutto di una mia ricerca personale e potrebbero essere non del tutto corretti. Non sono un medico e Green Magazine non è seguito/gestito da medici. Prima di cambiare la tua alimentazione parla con il tuo medico di fiducia.

Scroll To Top