Ricetta con pasta di farina di fagioli verdi mung

Arrivano direttamente dall’India e si presentano come palline tondeggianti di colore verde. Stiamo parlando dei fagioli verdi mung, un tipo di legume ancora poco conosciuto in Italia che, però, è ricco di proprietà nutritive. I fagioli verdi mung, infatti, possiedono molte qualità e sono altamente digeribili.

Questi fagioli, partiti dall’India, si sono estesi in Cina, nel Sud Est asiatico e sono arrivati ben presto in America. Sono perfetti per la preparazione di piatti vegetariani come zuppe, burger e insalate. Il loro sapore, delicato e leggero, ricorda vagamente quello della nocciola.

In Italia i fagioli mung sono conosciuti grazie alla pasta con fagioli verdi mung. Questi sono ricchi di proteine e nutrienti, diventando così una fonte proteica molto importante per chi pratica sport e chi segue un’alimentazione vegana e vegetariana nonché per i sostenitori della dieta ayurvedica.

Questo tipo di fagioli verdi è molto ricco di fibre, oltre che di vitamine A, C ed E, e di sali minerali quali fosforo, magnesio, ferro e calcio. Inoltre, sono molto poveri di calorie e di grasso, perfetti dunque per una dieta ipocalorica. Grazie a queste qualità, i fagioli verdi mung sono dei validi alleati nella lotta al colesterolo in quanto ricchi di una sostanza che si chiama lecitina. Il loro basso indice glicemico li rende perfetti per i soggetti affetti da diabete.

La pasta di fagioli verdi è ricca di proteine, basti pensare che ce ne sono circa 23 grammi su 100 grammi di prodotto, di fibre e di ferro, fosforo, zinco e manganese. Questa pasta si sposa perfettamente con ricette naturali e leggere, grazie al suo sapore delicato e inconfondibile.

La ricetta

Prendiamo ad esempio i fusilli di fagioli verdi. Questo genere di pasta è perfetto per preparazioni semplici e veloci, come i fusilli con pesto di pistacchi e pomodorini: un mix di sapori che saprà conquistare ogni palato. Questo sugo a base di pistacchio ha bisogno di una pasta in grado di trattenerlo e regalare a ogni forchettata un’esplosione di sapore. Per questo motivo abbiamo scelto i fusilli.

Per eseguire la ricetta, bisogna prima preparare il pesto di pistacchio facendo cuocere in acqua bollente i pistacchi per cinque minuti, scolandoli e togliendo la pellicina scura. Una volta effettuato questo passaggio, si potrà tritare i pistacchi con l’aggiunta di olio, parmigiano grattugiato, scorza di limone e mezzo spicchio d’aglio, oltre ad acqua, sale e pepe.

Ottenuto il pesto, bisogna cuocere la pasta e, a parte, il pomodorino con un po’ di olio, sale e pepe. Quando la pasta sarà pronta, potremo unirla ai pomodorini e far saltare tutto in padella, unendo anche il pesto di pistacchi che abbiamo preparato in precedenza. I fusilli saranno perfetti per questo connubio esplosivo di sapori, dando quel tocco in più a uno dei piatti più buoni della cucina mediterranea.

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento all'articolo

Chi sono

Sono Valentina Olini, libera professionista, web designer, grafico e web content editor. Dal 2012 gestisco greenmagazine.it. Scrivo di natura, ecosostenibilità, salute e cucina. Parlo del mondo green e di tutto ciò che la natura può donarci.

Ultimi articoli

Non perderti le ultime novità

Iscriviti alla newsletter di Green Magazine

Instagram

Instagram
Instagram has returned invalid data.
Chiudi il menu
×

Carrello

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

DUE RAGALI TI STANNO ASPETTANDO!!

RICEVI LE ULTIME NEWS

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

DUE RAGALI TI STANNO ASPETTANDO!!