Ricetta: sciroppo di Lavanda che dona calma e serenità

Argomenti dell'articolo

Ecco una ricetta semplice e veloce per assaporare le proprietà benefiche dei fiori di lavanda, (lavandula angustifolia) tipicamente noti per i loro principi curativi e rilassanti, dal
profumo dolce e immediatamente riconoscibile.
La lavanda, infatti, simbolo della Provenza, è una pianta aromatica usata soprattutto per curare i disturbi legati all’apparato digerente e respiratorio, spesso viene utilizzata per
lenire i mal di testa e i dolori muscolari per il suo effetto rilassante, inoltre purifica la pelle e lenisce le irritazioni cutanee.
Gli Antichi avevano ben chiara la sua utilità: se inizialmente i Romani solevano disperdere i fiori di lavanda nelle acque termali per profumare i momenti di relax, successivamente
iniziarono a preparare decotti o infusi per la cura della pelle e dei capelli.

In un passato più vicino a noi magari qualcuno potrà ricordarsi anche dell’usanza di mettere i sacchettini di lavanda nella biancheria per profumarla e tenere lontani i tarli.
Oggi i suoi infusi, sciroppi e oli essenziali vengono ancora usati soprattutto per i momenti di relax e cura di sé. Con questa ricetta potrai assaporarne l’aromatico sapore. Basteranno
venti minuti per imbottigliare il vostro sciroppo e gustarne la dolcezza in compagnia, magari come sughetto per la macedonia o, perché no, anche come merenda e aperitivo.

Ricetta dello sciroppo alla Lavanda

Ingredienti

  • 2 tazze di zucchero bianco
  • ½ tazza di fiori di lavanda freschi o 2 cucchiai di fiori essiccati non trattati (si possono trovare in erboristeria)

Procedimento

Sciogliere lo zucchero in 1L di acqua sui fornelli a fuoco medio, portare a ebollizione mescolando continuamente. Lo zucchero si deve sciogliere completamente, creando una
sostanza leggermente densa.
Appena si nota questa leggera densità, togliere il contenitore con l’acqua e lo zucchero dal fuoco e immergervi i fiori di lavanda.
Coprire quindi il contenitore con un coperchio, lasciando riposare il tutto per una notte intera in un luogo fresco riparato dalla luce.
Al mattino i fiori di lavanda avranno fuso il loro sapore aromatico al composto di zucchero: il vostro sciroppo sarà quindi pronto per essere servito!

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Sono Valentina Olini, libera professionista, web designer, grafico e web content editor. Dal 2012 gestisco greenmagazine.it. Scrivo di natura, ecosostenibilità, salute e cucina. Parlo del mondo green e di tutto ciò che la natura può donarci.

Cerca nel sito

Non perderti le ultime novità

Iscriviti alla newsletter di Green Magazine