Una casa sostenibile: l’arredamento green

Argomenti dell'articolo

Scegliere l’arredamento per la casa è sempre un momento speciale: libera lo sfogo della nostra creatività! Ma se la nostra scelta ricade su un design ecosostenibile, questo momento magico diventa anche “buono”.

Ma in cosa si differenzia un arredo casa ecosostenibile rispetto al classico e tradizionale arredamento?

Vediamo assieme cosa rende unico l’arredamento green e alcuni aspetti utili su come scegliere mobili di casa ad impatto zero.

La bellezza dell’arredo ecosostenibile

Decidere di arredare la propria casa rispettando l’ambiente non significa acquistare un arredo sciatto, con colori smorti e privo di design. Anzi sempre più spesso le aziende di arredamento utilizzano materiali ad impatto zero per realizzare cucine, salotti, camere da letto, scrivanie e librerie di design ricercato e con uno stile vintage.

Materiali già presenti in natura come il bambù, il legno e la pietra posso essere utilizzati per creare arredi unici e con uno stile inconfondibile: si pensi ai tavoli in rovere massiccio, al piano cucina in pietra, alle lampade realizzate con le canne di bambù.

Ma anche la carta e il cartone possono essere riciclati e utilizzati per costruire tavoli, comodini o sedie.

Utilizzando queste materie si realizza un arredamento particolare, dove ogni pezzo è unico con rifiniture sempre diverse, proprio grazie a pregi e difetti tipici che questi possiedono. Il bello di avere un arredo green è quello di possedere un pezzo unico e non standard come gli altri.

Si crea così un design ecosostenibile che sempre più spesso viene adottato da tante aziende del comparto arredo come Staygreen, Arper, Bedecò e molte altre. Non è quindi una moda passeggera, ma bensì un nuovo valore che le aziende vanno ad integrare nelle loro mission e nei loro brand.

Un’arredo sostenibile tutto tuo

Arredare la propria casa in maniera sostenibile ci permette di essere ancora ancora più creativi, spingendoci a fare noi stessi alcuni dei nostri arredi. Se siete bravi con il fai da te, l’arredamento green è ciò che fa per voi!

Dare una seconda vita ai materiali che usiamo tutti i giorni ci permette di inquinare meno, di creare meno spazzatura e sprechi, nonché dare via libera alla nostra creatività. Possiamo infatti utilizzare tappi di sughero avanzati, barattoli di latta, bottiglie vecchie e lattine per arredare la cucina e il salotto, dando un tocco di vintage al nostro arredo.

Possiamo anche spingerci oltre, costruendo noi stessi l’arredamento outdoor del nostro giardino. Pallet e pneumatici vecchi possono diventare tavoli, sostegni per divani da esterno, sedie e pouf rustici attraverso la vostra fantasia, creatività e un po’ di manualità. Costruirete così pezzi unici e particolari che stupiranno anche l’amica più eco-friendly.

L’arredamento green o ecosostenibile ci aiuta a vivere meglio e a rispettare l’ambiente anche attraverso la nostra casa. Inoltre ci permette di essere creativi e di aiutare il nostro pianeta ad essere migliore.

 

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn